Tassa sul 2^ bagaglio anche per United Airlines, ultima rimasta.

E’ di giovedì l’annuncio che anche l’ultima compagnia americana a non far pagare una tassa sul 2^ bagaglio imbarcato per i viaggi transatlantici, ben presto si allineerà alle consorelle.

Tutti i passeggeri sulle rotte dagli States per l’Europa, operate con aeromobile United Airlines, dovranno pagare una tassa accessoria, qualora decidano di imbarcare un secondo bagaglio. Con questa mossa, tutti i vettori americani adoperano, seppur con lievi distinguo, la medesima politica economica al riguardo.

L’operazione di tutte le compagnie è stata mirata ad aumentare i ricavi, riducendo le perdite legata ai ribassi delle tariffe e alla continua diminuzione del traffico premium. (business e prima classe).

Per quanto strettamente concerne United Airlines (UA), la tassa sarà di 50 dollari (45 se si paga online).

Pur comprendendo la necessità di limitare i costi e aumentare i ricavi, ritengo estremamente rischiosa una simile strategia, poichè c’è rischio di farsi più male che bene. I passeggeri potrebbero iniziare a disertare i vettori statunitensi, preferendo a loro gli omologhi europei che attualmente non fanno pagare tasse per il secondo bagaglio imbarcato.

Fonte

Una risposta a “Tassa sul 2^ bagaglio anche per United Airlines, ultima rimasta.

  1. Pingback: Lufthansa: un solo bagaglio per gli States da gennaio « FlyerZ Blog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...