Rinumerazione terminal a Fiumicino

Anche se la notizia è ormai antica come le rovine di Stonehenge vale la pena perderci un paio di minuti.

Lo sanno anche i muri che a Fiumicino i terminal da A AA B C e 5 sono stati tutti rinumerati da T1 a T5, secondo lo schema che chiunque può trovare sul sito ufficiale dell’aeroporto, http://www.adr.it

Personalmente sono sempre molto contrario a queste operazioni perchè generano un’incredibile confusione tra tutti i passeggeri: quelli più abituali devono familiarizzarsi con le nuove denominazioni, non senza qualche difficoltà,  mentre quelli della “domenica” si trovano del tutto spaesati perchè hanno vaghi ricordi ora completamente inutili.

Per di più non si capisce perchè, visto che erano tutte lettere, non siano andati avanti su quel filone, modificando soltanto il nome del Terminal 5, da cui – tra l’altro – operano soltanto poche, anzi pochissime, compagnie.

Per certi versi è proprio un vizio di noi italiani, come quando a Malpensa inaugurarono il nuovo Terminal: contrariamente ad ogni buon senso, anzichè numerarlo come 2, lo chiamarono T1, rinominando l’allora T1 in T2… a distanza di 10 anni, la maggiorparte dei miei conoscenti ancora mi chiama e ancora mi chiede “scusa ma il T1 è quello vecchio o quello nuovo?”… ed è tutta gente laureata e di successo!

Alle volte penso che chi fa queste scelte strategiche non è mai stato un passeggero e non si immedesima minimamente nei loro panni.

Leggendo in giro la notizia che rimpallava per i blog, ho trovato una giusta osservazione di parecchi utenti…. il senso logico era più o meno il seguente: ” perchè anzichè buttare via soldi in una nuova segnaletica che probabilmente genererà casino, non li spendono per migliorare il servizio che è pessimo?”

SOTTOSCRIVO TOTALMENTE QUESTA OBIEZIONE.

Di tutti i problemi che Fiumicino ha, onestamente il nome dei terminal è il minore… perchè non parliamo di bagagli, di consegna, di lounge, di Wi-fi, di servizi, di collegamenti?  Il futuro ci aspetta, peccato che Fiumicino sia rimasto nel passato.

Senza dimenticare poi i recalcitranti di Meridiana che in uno slancio vintage non ci pensano minimamente a spostarsi al T3 e si sono messi a compilare i moduli e accettare i passeggeri senza l’ausilio di alcun computer, bensì usando carta e penna, come si usava una vita fa…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...