MXP-FCO con Lufthansa Italia: efficienza a costo contenuto!

Da sempre sostengo che Lufthansa sia forse la compagnia più efficiente d’Europa, oggi ne ho avuto – se mai ve ne fosse stato bisogno – l’ennesima conferma.

A causa di una pioggia battente, di ben 2 incidenti lungo il percorso e di una sveglia suonata tardi stamattina me la sono vista brutta. Alle 8.35 sono ancora inchiodato sulla superstrada della Malpensa, mentre il mio volo delle 9.20 appare sempre più un miraggio. Dopo una mirabolante corsa tra i parcheggi della Hertz (ma quel parcheggio è peggio di un “gioco dell’oca”!!!! Chi l’ha progettato?!?), la riconsegna dell’auto e la maratona per l’aeroporto  arrivo trafelato al check-in: sono le 8.53, un orario che definirei – io per primo – indegno. Provo timidamente (perchè quando sai di essere nel torto è meglio usare toni concilianti) a chiedere comunque se possono imbarcarmi (avevo fatto il check-in online ma il bagaglio?): la signorina con estrema gentilezza mi  chiede di attendere e contatta il suo supervisor, che in un minuto si materializza di fronte a me.

Dopo un paio di chiamate al gate e alla rampa, grazie anche ad  un lieve ritardo dell’aeromobile, mi spiegano la situazione: per me non ci sono problemi ma per il bagaglio è tardi, molto… troppo! Ci possono provare ma non garantiscono ma se sotto la mia responsabilità accetto il rischio che il bagaglio non arrivi sullo stesso volo si può fare… una sorta di perdita annunciata del bagaglio! (yuhuuuu, ma stavolta me la sono proprio cercata!)

Decido che vale la pena accettare perchè ho bisogno di essere a Roma il prima possibile. Mi stampano le carte d’imbardo, etichettano il bagaglio e la supervisor non manca di aggiungere a chiare lettere sul talloncino delle etichette (che mi consegna) la dicitura “LATE CHECK-IN”, giusto perchè sia in qualche modo sancito che ho voluto la bicicletta e mo’ pedalo!!!

Mi lancio giù per la scala mobile, il fast track per i Senator di Lufthansa mi semplifica la vita, mi avvio verso il gate mentre già sento il mio nome chiamato attraverso l’interfono dell’intero aeroporto. Arrivo al gate, dove mi aspettano, dove sanno che 5 minuti prima ero al gate a sperare per il mio bagaglio, mi dicono di prendermela con calma perchè nonostante fossi l’ultimo al check-in, c’è qualcuno che ancora non è salito a bordo. La fanno facile loro… quello che ha corso ininterrottamente manco fosse stato alla maratona di New York ieri sono io.

L’aereo è pieno per metà (un A319), diviso in due classi – economy e business: nelle prime 8 file di Biz ci sono 7 passeggeri, nelle rimanenti siamo decisamente di più.  Le hostess nel frattempo distribuiscono una salviettina umida. Il comandante si presenta: come al solito si improvvisano nel parlare la lingua italiana con evidente impaccio e difficoltà; è encomiabile lo sforzo, ma per parlarlo in modo così incerto, forse sarebbe meglio evitare e dire tutto in inglese.

Il sedile è abbastanza comodo, lo spazio per le gambe dignitoso anche se non esorbitante. Attraverso il finestrino vedo le gocce rivolare sul vetro, la classica scighera della brughiera varesina. C’è un A321 Iberia affianco a noi. Finalmente muoviamo dal parcheggio e ci avviamo verso la 35R. Decolliamo in fretta e poi su tra le nuvole.

Oltre alla classica rivista di bordo – disponibile in tedesco ed in inglese – Lufthansa Italia ha pensato intelligentemente di affiancare una sorta di addendum in italiano e in inglese dedicato specificamente alla clientela delle rotte della compagnia sussidiaria. Ci sono un paio di articoli sul network LHItalia e sulla zona di via Tortona. Un piccolo modo per essere un po’ meno tedeschi e un po’ più italiani.

Il rinfresco è fulmineo: le hostess passano tra le file e sempre in un italiano un po’ incerto offrono un prodotto dolciario non meglio identificato a base di crema ed una bevanda a scelta. Mi accontento di un succo d’arancia rinfrescante. Il comandante torna a farsi vivo, ci comunica che nonostante qualche minuto di ritardo in partenza, ora stiamo recuperando e arriveremo a Roma Fiumicino  puntuali. La rotta – apprendiamo – ci porta sopra Pisa, prima di iniziare la discesa.

Atterriamo puntuali, rulliamo verso l’aerostazione ma ci parcheggiamo ad uno stand remoto. Il bus ci aspetta per portarci nel Terminal. Alla prova dei fatti per quanto riguarda il bagaglio oggi c’è la EAS: 34 minuti per scoprire se il mio bagaglio c’è o manca. Un tempo molto molto mediocre, anche se meglio rispetto al competitor flight care.

Ma in fondo in fondo la buona notizia c’è: nonostante il mio ritardo, nonostante mille disagi, il mio bagaglio compare integro e con il volo giusto.

Lufthansa Italia : efficienti, efficienti, efficienti.

2 risposte a “MXP-FCO con Lufthansa Italia: efficienza a costo contenuto!

  1. come a dire che VOLENDO, anche in Italia si puo´ essere efficienti. Senza dare le colpe dei disservizi agli altri,
    dal controllo del traffico, ai servizi di terra, al maltempo, alla suocera del comandante che ha cucinato pesante e lui non si e´ svegliato in tempo!

  2. beh, direi che si sono adeguati subito agli standard di alitalia. Venerdì 5 marzo, volo malpensa-heathrow delle 21.45 partito con più di 1 ora di ritardo. Ritorno ieri sera heathrow-malpensa, partenza prevista alle 20.15, annunciato ritardo con partenza alle 20.40, siamo partiti che erano le 21.45. Così sono arrivato a malpensa che il pullman delle 00.30 per Milano Stazione centrale era già partito e prossimo pullman era alle 01.20……Sempre scusandosi però mai spiegando il perchè del ritardo. Diciamo che weekend completamente rovinata grazie a Lufthansa e aeroporto di Malpensa!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...