Niente first class se indossi una tuta!

Sembra surreale ma United è nuovamente protagonista di un episodio tragicomico.

A farne le spese è il signor Alvarez che lunedì 26 ottobre dopo aver ottenuto un upgrade con le miglia per volare in First Class da Washington al Connecticut, si è visto chiamare al gate e rifiutare l’upgrade perchè vestito in “modo inappropriato”…

Piccolo particolare: il signor Alvarez è nientemeno che un manager del gigante del retailing Best Buy, nonchè un navigato frequent flyer di United!

Alvarez non l’ha presa molto bene e dopo la pubblica umiliazione (detto tra noi, è vero che era vestito molto casual ma indossava tutta roba di marca – Puma) è passato al contrattacco. Mail e telefonate alla compagnia – United Airlines – oltre che un’intervista con FOX5.

null

null

Nessuna risposta ufficiale da United, almeno per il momento.

Non è un atteggiamento discriminatorio quello di negare un upgrade per il dress code? Ma soprattutto, chi stabilisce cosa è adatto o inadatto a viaggiare in First Class (peraltro si tratta di un volo regional, quindi equiparabile alla business class di un volo Londra – Milano): detto in altre parole, dove può un passeggero documentarsi sul vestiario da indossare?

Infine mi permetto una nota: ma alla United hanno osservato bene alcuni individui che viaggiano in First Class? C’è gente che si presenta in shorts, altri in costume…. onestamente, la tuta della Puma è quasi un capo di haute–couture, al confronto!

Fonte notizia e foto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...