Esiste la fedeltà nell’aviazione commerciale? La tentazione di Japan Airlines

Quale è al giorno d’oggi il prezzo della fedeltà nel trasporto aereo? Se i Cieli corrispondessero al giardino dell’Eden e Japan AIrlines incarnasse la bella primordiale Eva, di sicuro Delta impersonificherebbe il serpente tentatore!

Delta, assieme ai partner dell’alleanza Skyteam stanno mettendo a dura prova la fedeltà di Japan Airlines con un’offerta da capogiro fatta atterrare sotto il naso dell’agonizzante vettore nipponico, nella speranza di far cambiare alleanza a quest’ultimo. 1 miliardo di dollari americani: bello, pronto e sonante.

Non ha alcun dubbio il presidente di Delta, Ed Bastian, secondo cui la sua compagnia è di gran lunga il partner più forte per Japan Airlines. A rimorchio e supporto ci sono tutti i compari di Skyteam, pronti a sfornare un bel pacchetto da 1 miliardo di dollari: secondo il Wall Street Journal sono 500 i milioni per l’aumento di capitale da parte dell’alleanza, 300 milioni di dollari di revenue da Delta e ulteriori 200 in fondi vari.
Senza tralasciare – anche se al confronto fa ridere – il chip di venti milioni di dollari per i costi di transizione da un’alleanza all’altra!

Certo per Japan Airlines si tratta di una mossa da ponderare molto bene: le relazioni con American Airlines durano da tre lustri, hanno accordi di partnership di vendita reciproca, di codesharing e non ultimo tra i programmi frequent flyer.
Ma Ed Bastian non si arrende e si spinge oltre, asserendo che l’alleanza di JAL con Oneworld ha arrecato non pochi danni al vettore nipponico. “Continuando la sua partnership attuale minaccia la competitività di JAL internazionale a lungo termine,” scrive l’associated press. . “Solo attraverso una partnership con SkyTeam e Delta, JAL può avere la forza di cui ha bisogno per riconquistare una posizione di leadership internazionale in Giappone, in Asia e in tutto il mondo.”

Ma la domanda (sarebbe scontato dire “da un milione di dollari”, anzi da un miliardo) è un’altra: cosa ne pensa la diretta interessata?
La compagnia aerea è consapevole dell’offerta di Delta e SkyTeam, ma al momento non ci sono commenti.

Al momento le strade sono tutte aperte: restano in campo American Airlines e il fondo TPG, ma non si esclude l’idea di poter portare i libri in tribunale.

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

NB: Questo articolo riguarda un argomento trattato recentemente su questo blog.

Puoi trovare gli articoli cliccando qui –> [-1-] [-2-] [-3-] [-4-] [-5-] [- 6-] [-7-] ::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...