Vecchia Alitalia e patacche d’arte (… sequel)

A quanto pare le sòle per l’Alitalia erano una abitudine consolidata.
Se già qualche giorno fa su FlyerZ blog avevamo parlato dell’incredibile raggiro subito dalla vecchia compagnia di bandiera, oggi le proporzioni delle fregature assumono caratteri ben più giganteschi.

Secondo il Corriere della sera, le opere che potrebbero essere false o la cui genuinità è se non altro dubbia sono ben 6.
I dipinti, realizzati da Carlo Carra’, Gino Severini, Lucio Fontana, Alfredo Chighine, Corrado Cagli, Sante Monachesi, non comparirebbero infatti nel catalogo delle opere all’asta.

Le cantonate multiple che Alitalia avrebbe preso a mio giudizio testimoniano lo stato completo di sbando in cui la compagnia ha vissuto per anni, dove nessuno ha mai controllato la situazione con un po’ di polso. Resta aperto il quesito a proposito della possibile connivenza dall’interno: appare inaccettabile l’idea che Alitalia si sia fatta bellamente turlupinare senza la collaborazione di qualcuno che lavorasse nell’azienda.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...