Austrian : Milano – Vienna – Timisoara

Sabato 24 Aprile 2010:  voli OS 512 e OS649

Ecco le impressioni e i giudizi.

CHECK-IN

Nessuna coda per i voli (imbarco previsto alle 10.20, ci siamo presentati al C/I alle 09.35
Personale della società SEA educato e professionale. Ai nostri capricci di frequent flyer, l’agente è stata in gambissima nell’inserire i dati secondo le nostre richieste

CONTROLLI DI SICUREZZA

Caotica la situazione ai controlli di sicurezza. Abbiamo beneficiato del fast-track sea di MXP in qualità di Passeggeri Star Alliance Gold, cavandocela in circa 10 minuti

LOUNGE

La lounge a disposizione è la lounge Senator della Lufthansa, situata nel terminal A. La lounge è di modestissime dimensioni. Benchè i banconi siano moderni, l’arredamento è scarno e poco appealing. Molto mediocre la selezione di cibo, soltanto decente quella delle bevande. Buono il caffè che prepara la macchina espresso.
Wi-Fi disponibile “a scrocco” dalla lounge Air France. Il personale è molto pettegolo e strilla a dispetto della quiete che dovrebbe regnare in queste sale d’attesa.

GATE

Imbarco in orario, con coda ordinata e due agenti al gate. Personale educato e gentile: una di loro ci ha riconosciuto e abbiamo avuto modo di scambiare 4 chiacchiere.
Attesa di qualche istante lungo il finger prima dell’ingresso a bordo sull’aeromobile.

IMBARCO

Imbarco a rilento. Capocabina di fronte alla porta ma estremamente poco cordiale. Impatto non troppo positivo.

PUNTUALITA’

Chiusura delle porte ore 10.55. Partenza dal parcheggio ore 11.00. Rullaggio rapido e decollo da 35R con virata subito verso ENE.

LOAD FACTOR

12 posti in business class, occupati da 3 persone e un membro di equipaggio. Economy al 60%. Il posto affianco a noi è stato bloccato in quanto Senator.

AEROMOBILE

B737, in livrea ufficiale Austrian. L’aereo è in buone condizioni. I sedili sono in pelle grigia e sono estremamente confortevoli: colpiscono il legroom molto generoso e la  comodità della seduta stessa. Tavolino di buone dimensioni orientabile.
Monitor IFE disponibili lungo la cabina.

CATERING

Offerta di quotidiani prima di salire a bordo.
Refreshement composto da sandwich DoCo a base di salmone, insalata e cetriolo; una bevanda calda e una fredda più acqua a volontà. La qualità del cibo è buona, così come il sapore.

SERVIZIO

Il servizio è rapido ed efficiente ma a volte un po’ troppo sbrigativo ed imperfetto. Qualche sorriso in più e una maggiore delicatezza nell’espletare il servizio renderebbero il tutto migliore.

ATTERRAGGIO
Atterraggio pulito con 10 minuti di anticipo rispetto all’orario previsto. Rullaggio rapido e aggancio al finger.

TRANSITO AEROPORTO
Vienna si conferma un aeroporto ideale per le coincidenze, sia per le dimensioni raccolte del terminal, sia per le indicazioni e i percorsi che sono facilmente individuabili e molto chiari.
Il controllo di sicurezza effettuato ai singoli gate, rende più rapide le operazioni.

LOUNGE
La lounge Senator di sabato non è affollata ma ciò nonostante si conferma comunque di dimensioni troppo ridotte per far fronte al numero di passeggeri aventi diritto.
Ottima la selezione di cibi caldi (eccellenti i ravioli alle zucchine), così come la zuppa e le insalate fredde. Pulizie e personale attento rendono comunque la lougne di buon livello.

GATE
Per colpa di Mach81, sempre ritardatario, ci sentiamo chiamare all’interfono per ben due volte per imbarco immediato. Mach81 annaspa nelle giustificazioni asserendo che deve cambiare i soldi, nonostante abbia avuto ben 3 ore di tempo per farlo, ma abbia preferito gozzovigliare in lounge,
Al gate non c’è ormai nessuno, ci controllano i documenti e ci lanciamo verso il bus

IMBARCO
Breve attesa sul pulmino, prima di raggiungere l’aeromobile dove l’imbarco si svolge in maniera ordinata,

PUNTUALITA’
Chiusura delle porte ore 13.30, in perfetto orario. Un pochino di attesa per il rullaggio ma senza particolari ritardi.

LOAD FACTOR
10 posti in business class, occupati da 3 persone. Economy al 60%. Il posto affianco a me è occupato da mach81 che si lamenta fin da subito come sua abitudine.

AEROMOBILE
Dash 8-400: “the quiet one” è la tag line di questo modello…. tutto è tranne che quieto e silenzioso. Un turboprop della peggior specie. Sedili di larghezza ridotta, tavolino di minime dimensioni. Nessun IFE. La manutenzione  lo stato di conservazione dell’aeromobile sono discreti.

CATERING
Refreshement composto da scelta di barretta di wafer ricoperta di cioccolato o confezione grande si saltaini accompagnati da una bevanda calda e una fredda.

SERVIZIO
2 le hostess in servizio, entrambe inguardabili, entrambe discretamente gentili. Servizio abbastanza rapido.

ATTERRAGGIO
Puntualità rispettata con una toccata bella dura sulla pista di Timisoara. Sbarco con pulmino e rapido controllo passaporti in un aeroporto grande come casa mia.

GIUDIZIO COMPLESSIVO

Austrian risulta un ottimo compromesso per i viaggi verso l’est europeo. Il rapporto qualità/prezzo è buono anche se l’utilizzo di turboprop è sconveniente e comrpomette la comodità in volo. Il csatering resta il fiore all’occhiello di Austrian, mentre una attenzione verso un servizio più curato è l’aspetto da curare ancora un pochino.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...