Safety briefing di Air New Zealand (per la gioia delle donne)

Non perde occasione Air New Zealand per uscire dall’anonimato e distinguersi con trovate brillanti e sempre divertenti. E’ la volte del safety briefing in cui interagiscono i giocatori della nazionale (neozelandese) di rugby, gli ALL BLACKS, divinizzati praticamente dall’intero video Kiwi.

Autoironico, divertente e assolutamente capace di richiamare l’attenzione dei passeggeri sulle norme di sicurezza da osservare a bordo di un aeromobile…. anche se più di una donna ha prestato attenzione ad altro!

Imperdibile la scena finale con la signora di mezzetà completamente discinta che scorrazza per l’aereo!

5 risposte a “Safety briefing di Air New Zealand (per la gioia delle donne)

  1. FANTASTICOOOO !!!!

    • Ciao,
      grazie per il commento.
      Bisogna ammettere che Air New Zealand è sempre stata molto creativa nell’ideazione dei safety briefing. Ricordo anche quello con i protagonisti nudi e le uniforme dipinte direttamente sul corpo.

      Ciao
      Worldflyer.

      • Peccato che anche sui “nostri” voli non facciano una cosa simile. Effettivamente bisogna dare atto che i video che propinano a noi che voliamo solo “nei dintorni” sono di una noia mortale. In più mi è già capitato di vederli su quegli schermettini in miniatura che, se capiti tre file più indietro, se non hai la vista di un supereroe col cavolo che vedi qualcosa… Tutto ciò non depone certo a favore della sicurezza. Anche se io sono dell’idea che, se dovesse mai malauguratamente capitare qualcosa (corna, cornini e amuleti!!), tutto ciò che dicono servirebbe a ben poco… Opinione strettamente personale, naturalmente… :-)) Ciao!
        P.S. Comunque non vedo l’ora di decollare di nuovo….

  2. Secondo me non tutto ciò che hai scritto è corretto. Mi spiego: certo anche il video di Air New Zealand viene quasi sempre riprodotto sui piccoli schermi in miniatura che sono abitualmente installati nella parte posteriore del poggiatesta di fronte a noi e pertanto è ovvio che la qualità del video non sia il massimo, ma meglio che nulla!
    Quanto invece al discorso della siturezza io affronterei la faccenda in questi termini: con i video “istituzionali”, quelli tuttiprecisi e formali, il 90% dei passeggeri non li guarda o perchè si annoia o perchè (dice che) li ha già visti.
    Utilizzare dei video così atipici e creativi indubbiamente aumenta l’interesse a di conseguenza l’attenzione. Studi fatti in proposito hanno dimostrato che al di là della ludicità del video i risultati sono ottimi!
    Quanto all’ultima parte, guardare come si usa una maschera per l’ossigeno può tornare molto utile. Parola di una amica!🙂
    Grazie comunque per il tuo contributo.
    Worldflyer.

    • Va beeeeneee! Capito l’antifona….
      D’ora in avanti farò la brava e guarderò con mooolta attenzione i safety briefing. Sperando che riescano, chissà mai, a reclutare George Clooney o qualcuno del suo calibro…🙂
      Buoni prossimi viaggi! (Sigh, io credo dovrò aspettare la prox estate😦 )

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...