Etihad: più voli verso l’Europa e per gli Stati Uniti

Anche la Etihad Airways fa le sue scelte di politica aziendale e se il buongiorno si vede dal mattino, il 2011 si annuncia un anno chiave nella ripresa del settore. La compagnia ha infatti annunciato l’aumento dei voli su 5 destinazione chiave in Europa e un aumento della capacità sulla rotta Abu-Dhabi – Chicago, grazie all’introduzione in servizio del nuovissimo Boeing B777-300ER.

Stando alle indiscrezioni, il vettore impiegherà i  nuovi velivoli (configurati a 2 classi e 412 posti) a partire da agosto, rimpiazzando così i precedenti aeromobili utilizzati, l’A345 (3 classi, 240 posti) e l’A346 (3 classi, 284 posti).

Tra giugno e agosto, Etihad aumenterà anche le frequenze verso 5 destinazioni europee:

Parigi otterrà due frequenze giornaliere (oggi 10 settimanali)

Manchester sarà collegata con 10 voli settimanali (oggi 7)

Ginevra avrà un volo giornaliero (oggi 5 alla settimana)

Milano Malpensa avrà un volo giornaliero (oggi 5 alla settimana)

Bruxelles sarà collegata 8 volte alla settimana (oggi 6)

 

Ulteriori aumenti sono previsti su Beiijing e Bangalore.

2 risposte a “Etihad: più voli verso l’Europa e per gli Stati Uniti

  1. sono molto bravi loro! credo che la loro strategia sia quella di esser presenti in piu hub possibili, una volta ho visto un bel airbus ethiad anche in pista a Minsk…in mezzo ai vecchi tupolev sembrava una vera astronave!

    • Ciao Franco e come sempre grazie per il commento. In effetti anche a me piace molto Etihad come compagnia. Nonostante le poche esperienze sono rimasto piuttosto soddisfatto. Al momento Etihad, rispetto ai competitor, soffre due sostanziali difficoltà. In primis è nell’impossibilità di effettuare voli giornalieri su molte ddestinazioni: come dice il suo CEO stanno lavorando sul problema e come scritto nel post entro il 2011 la speranza è di portare all’80% le destinazioni del network servite almeno una volta al giorno.
      Infine, il problema più serio, Etihad ha qualche problema di accesso al mercato Europeo continentale: tolte le due destinazioni big (FRA,CDG) alla compagnia restano solo BRU MXP e MUC (non considero GVA uno scalo di primo piano), fatto questo molto limitante. Di fatto EY è fuori da mercati importanti come AMS CPH ZRH VIE MAD ARN che costituiscono importanti destinazioni. Speriamo che in futuro possano far parte del network!

      Worldflyer

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...