SWISS: ZURICH KLOTEN – ISTANBUL ATATURK [IT]

THE ONE WITH THE GESTAPO FELDMARSCHALL.

Non sempre le cose vanno come ce le aspettiamo: ogni tanto meglio, altre peggio, quasi sempre un mix delle due precedenti. E’ il caso di questo viaggio, iniziato dopo una lunga visita alla lounge Swiss di Zurigo. Il volo per Istanbul imbarca dal gate B25, quindi, da camminare ce ne è un bel po’. Al controllo passaporti regna la confusione: complice un plotoncino di passeggeri (destinazione Belgrado) il personale fatica a far rispettare le file e mantenere l’ordine. Grazie al cielo nella coda dei passaporti comunitari le procedure sonoo rapide e la fila scorre veloce. Ai controlli di sicurezza, pur esistendo una corsia per il FAST TRACK, sembra esserci un tacito accordo secondo cui ognuni può fare il cavolo che gli pare. Non parliamo poi del gate, il B25 che costretto in un’area angusta rende tutte le operazioni più caotiche. Le due agenti preposte all’imbarco sembrano totalmente senza polso ed incapaci di governare la situazione: per di più, confermando i più nefasti auspici, il volo è di quelli pieni fino all’orlo con un numero di persone a dir poco esorbitante. Quando finalmente presento la carta d’imbarco, la ragazza la inserisce nel lettore il quale – stavolta senza alcun sinistro suono – stampa un nuovo talloncino: la hostess – deferentemente – mi informa che a causa dell’overbooking in economy il sistema mi ha scelto per un upgrade (è uno sporco lavoro, ma qualcuno deve pur farlo!) e pertanto sarò costretto a viaggiare in business class, fila 3 posto A. Gli occhi di altri passeggeri mi osservano con un misto di disapprovazione (io sì e loro no?!) mista ad invidia, altri sospirano pensando che c’è chi nasce con la camicia, ma non ho di che sentirmi in colpa. Come dice un mio caro amico, quando una società (in questo caso una compagnia aerea) ti fa un regalo, significa che in un passato nemmeno troppo remoto le hai procurato ingenti guadagni… parole sante.

Swiss A321

Alla porta dell’A321 c’è una finta bionda, 50 anni, passo dinoccolato e militaresco: con tono da vera e propria SS autoritaria, chiede di darci una mossa, perché lei ha da fare e non possiamo perdere tempo; probabilmente nemmeno il miglior gerarca tedesco ha mai avuto una subalterna così efficiente e autoritaria! Il posto è quello consueto della swiss, in pelle color grigio topo, creato dalla RECARO che nonostante gli onesti sforzi non riesce a convincermi che non si tratti di una roba dozzinale.

Swiss A321 Business Class - Poltrona

Swiss A321 Business Class - Poltrona

Swiss A321 Business Class - Poltrona

null

Swiss A321 Business Class

All’interfono il feldmaresciallo di ferro, impettita e con il mento in posizione da arcigno caprone impartisce gli ordini sulla sicurezza. Il tono è perentorio e non si può sbagliare… Allacciare le cinture, Obbedire e combattere! Mentre siamo in attesa del decollo (il comandante ha appena annunciato che dobbiamo aspettare almeno 10 minuti fermi!) un bambino dal fare educato si avvicina timidamente al feldmaresciallo domandando di poter utilizzare il bagno ma la donna d’acciaio è inflessibile: non se ne parla e guai a lui se prova a rifarlo, deve tornare immediatamente al suo posto e osservare il più totale dei mutismi.

La capocabina "feldmaresciallo"

Il decollo regala viste incredibili sulle Alpi, ricoperte da una quantità inusitata di neve. Le foto non raccontano in modo abbastanza fedele l’affascinante spettacolo che si gode guardando dal finestrino.

Zurigo

A340 Swiss a Zurigo

Alpi Svizzere

Alpi Svizzere

Alpi Svizzere

Alpi Svizzere

Alpi Svizzere

Nel frattempo, il feldmaresciallo, ora in modo più educato e cordiale, ma sempre autoritario passa per offrire l’aperitivo: una confezione di “SOLETTI HAPPY MIX” (ma chi è che sceglie i nomi per questa roba? Sembra che in mancanza di appellativi veramente osceni, le compagnie aeree non se li filino minimamente!) e una bevanda a scelta (nel nostro caso Acqua minerale!)

Aperitivoservito con i fantomatici "soletti"

Il pranzo diversamente dai collegamenti più brevi come il Milano Zurigo è completo e soddisfacente: il feldmarschall passa tra le file domandando quale pietanza desideriamo, poiché la scelta odierna prevede pasta o agnello, quindi ritorna con il vassoio per ciascun passeggero. Oltre al piatto scelto (nel mio caso agnello con cous-cous e peperonata!) c’è un’insalata di soncino e crostini di pane, un assaggio di formaggi svizzeri con marmellata di arance e un pseudo-strudel nemmeno assaggiato.

Swiss business Class - Pranzo

Swiss business Class - Pranzo - Insalata

Swiss business Class - Pranzo - Piatto principale

Swiss business Class - Pranzo - formaggi

Swiss business Class - Pranzo - Dessert

Del servizio – sebbene militaresco – non ci si può proprio lamentare: d’altronde – si sa – i militari eseguono pedissequamente quanto necessario e non v’è possibilità d’errore. Prima dell’atterraggio comincia la processione verso le toilette. Dirò fin da subito che io non vedo perché sugli aerei piccoli i passeggeri non possano indistintamente utilizzare i bagni anche della business class, ma ciononostante, le compagnie si ostinano nell’applicare alla lettera questa prassi e non c’è quindi da stupirsi nel vedere il feldmaresciallo durante un orgasmo mentale, al solo pensiero di poter redarguire severamente gli avventizi “usurpatori”, dando finalmente spazio a quel suo innato istinto, così a lungo sopito. La tiritera è senza precedenti perché la novella furher non si ferma davanti a nulla e come un caterpillar passa sopra tutti e tutte rispingendoli nella cabina di provenienza. Tutto sommato ancora una esperienza mediamente positiva. Limitato il ritardo del volo, servizio non brillante ma certamente accettabile. Catering più che adeguato alla tipologia di volo.

Atterraggio ad Istanbul

Atterraggio ad Istanbul

Atterraggio ad Istanbul

Atterraggio ad Istanbul

Istanbul Ataturk

Istanbul Ataturk

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...