Thai Airways : Yangoon (Rangoon) – Bangkok Suvarnabhumi // Economy

TG 0306 YANGOON – BANGKOK  – Settembre 2012

TG 306 – Yangoon – Bangkok (Teaser)

CHECK-IN
Per chi conosce il Myanmar sarà facile capire le difficoltà in cui ci si può imbattere anche in una semplice operazione come l’accettazione per un volo. A dir il vero, Thai Airways offre un buon servizio di check-in online, ma precisa – oltre ogni pedanteria – che per alcuni aeroporti, tra cui Yangoon, la carta d’imbarco non può essere prestampata.

Yangoon airport – Check-in area ( at the very far end, the TG c/i counters)

Al check-in è facile intuire che il volo sarà strazeppo: il  personale della Thai naviga nel marasma completo, amplificato anche dal bordello generato dai passeggeri in coda.

Giunto il mio turno, presento il bagaglio da imbarcare e spiego la mia situazione: dopo un batti e ribatti in idioma locale con la supervisor sembra che ogni cosa sia appianata e mi viene consegnata la carta d’imbarco.

LOUNGE
Non è ben chiaro se per i passeggeri Star alliance Gold esista una lounge designata, ma è sicuro che il costo di un ingresso nella CIP lounge locale è forse il miglior investimento dell’anno. Nella zona dell’aeroporto, così come in buona parte del Myanmar, il cellulare non prende e dentro il terminal non ci sono reti wi-fi a cui appoggiarsi.

Di contro, 8 dollari sembrano un ottimo compromesso per poter navigare su internet, riposarsi in modo tranquillo, mangiucchiando qualcosa e bevendo a piacere.

Non essendo accettate carte di credito, resta il problema del contante, soprattutto per chi come me viaggia con gli EURO. Cambiare la moneta in Myanmar, qualunque sia la valuta, può rivelarsi complesso perché i cambiavalute e gli esercizi prestano estrema attenzione alle banconote e le vogliono pressoché immacolate: non sono pochi i racconti di chi si è trovato a non poter pagare perché le banconote in suo possesso non venivano accettate in quanto sporche, pasticciate, consunte, rotte,  strappate etc etc etc.

Va detto – per correttezza – che ad essere vittima di questa pratica sono soprattutto i possessori di dollari americani. Nel mio caso, dove cambiavo 10 euro (avevo finito la valuta locale) mi è stato contestato un segno di inchiostro blu sulla banconota: con mia grande sorpresa ho dovuto spiegar loro che si trattava niente meno che della firma del governatore della BCE, Mario Draghi.

Pagato il tributo in Kyat, posso finalmente entrare nella lounge che è piccola ma accogliente. Certo non è nulla di speciale ma, se si considera il luogo ed il paese in cui è ubicata, il giudizio può essere solo positivo, tralasciando il fatto che potrei stilare un corposo elenco di lounge in paesi avanzati assai peggiore di questa.

MAI Lounge

Ancor meglio, sono l’unico cliente al momento: le poltroncine per sedersi sono di colore caldo e comode, mentre per rilassarsi ci sono delle poltrone e dei divani veri propri in presunta pelle color avorio.

MAI Lounge
Mai Lounge
MAI Lounge

La connessione internet wi-fi è disponibile anche se fin da subito dirò che ha non pochi problemi, tutti comunque comprensibili e risolvibili. Quanto alla selezione di bevande, l’offerta è basica ma completa, mentre il cibo è tutt’altro che malvagio: oltre che sandwich vari e pasticceria varia, ci sono dei raviolini di pollo locali fatti al vapore, degli involtini primavera (ottimi) e dei tagliolini con verdure dall’aspetto eccellente. Ribadisco: 8 dollari ottimamente spesi.

MAI Lounge – Buffet

CONTROLLI DI SICUREZZA
A dirla tutta sono un po’ farlocchi, perché ho volutamente “dimenticato” di togliermi la cintura…. Non solo nessuno se ne è accorto, ma il metal detector non ha dato il minimo cenno di vita…. Tsk, tsk, non ci siamo proprio.

GATE
Gate G1, con mezzo staff Thai Airways schierato per assistere le operazioni di boarding per un volo piuttosto pieno. L’imbarco viene svolto con il sistema tradizionale in modo metodico ed ordinato. Il risultato è un’operazione veloce e ben fatta. Alla porta dell’aeromobile ci sono due assistenti di voli pronti a porgere il benvenuto ma poco utili per qualsiasi altra cosa

PUNTUALITA’
Pushback con 3 minuti di anticipo sullo schedulato.

AEROMOBILE
Per operare questa rotta (Thai ha una posizione dominante sul mercato di Yangon, sia per la vicinanza di Bangkok, sia per una rendita di posizione, legata alla longevità della rotta), Thai Airways utilizza un Airbus A330-200, configurato a 2 classi. In business il layout è 2-2-2, mentre in economy usano il 2-4-2.

Thai Airways – A332 – Economy Class cabin

LOAD FACTOR
Volo stracolmo in tutte le classi, con – tra l’altro – parecchi italiani a bordo

POSTO A SEDERE
Del posto a sedere, la cosa più carina sono certamente i colori vivaci e gli sgargianti abbinamenti cromatici che rendono la cabina assai frizzante e piacevole a vedersi. Il sedile è in tessuto ed è di medie dimensioni, mentre lo spazio per le gambe non è assolutamente risicato. Data la lunghezza del volo (poco più di un’ora), può essere interessante scegliere il finestrino, anziché il corridoio per godere della vista esterna.

Thai Airways – A332 – Economy Class

Thai Airways – A332 – Economy Class cabin

Il tavolino a scomparsa è quello classico, mentre nel bracciolo c’è l’attacco per le cuffie e le regolazioni.

Thai Airways – A332 – Economy Class seat – Tray table
Thai Airways – A332 – Economy Class seat – Audio control

Va peraltro detto che su questo volo non vengono distribuite le cuffie.

SERVIZIO / CATERING
Per dare un giudizio obiettivo, qui bisogna ragionare contestualizzando la situazione, ossia tenendo sempre a mente che il volo dura circa 65 minuti (di cui 30 non utili ai fini del servizio) e che ci sono oltre 200 passeggeri a bordo. In Europa non esiste alcune esempio calzante che si possa prendere a paragone. Potete comunque utilizzare un Milano – Monaco (Lufthansa), un Milano-Zurigo (Swiss) o un Milano-Roma (Alitalia) per le Vs. valutazioni.

Dopo una celerissima distribuzione di quotidiani e riviste appena completato l’imbarco, il resto del servizio è fondamentalmente costituito dal pasto. Il tempo è strettissimo e gli AA/VV seppur educatamente sono chiaramente nervosi e di fretta.

Thai Airways – TG306 – Economy Class meal

Il pranzo viene presentato in un box di cartone marchiato THAI, molto gradevole a vedersi: all’interno ci sono una salviettina umida, posate, tovagliolo, condimenti, acqua, succo di frutta mista, una tazza vuota, gamberi con insalata di mele e un dolce a base di cocco.

Thai Airways – TG306 – Economy Class meal

Fate pure i Vs. paragoni.

Circa la qualità, senza ombra di dubbio vanno promossi a pieni voti i gamberi e l’insalata, mentre rimane qualche perplessità sul dolce di cocco, all’apparenza veramente stucchevole.

Thai Airways – TG306 – Economy Class meal
Thai Airways – TG306 – Economy Class meal

Per le bevande le hostess, terminata la consegna dei box, passano fila per fila offrendo tè o caffè, ovvero bevande fredde (vino compreso) a richiesta..

EQUIPAGGIO
Impossibile giudicare l’equipaggio su un volo così breve. Troppe le cose da fare, troppi i passeggeri, troppo poco il tempo. Va apprezzata la loro lena e la loro capacità organizzativa nel eseguire un servizio di questo tipo.

GIUDIZIO COMPLESSIVO
L’unico problema di Thai sono gli aerei vecchi e i cambi di aeromobile dell’ultimo momento. Fatto salvo questo scoglio, se il volo è operato con l’aeromobile giusto, Thai può sfidare qualunque compagnia (quasi!).

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...