Alitalia.. il bug informatico e i biglietti da onorare

Alitalia – a sorpresa ma con molto senno – ha ieri risparigliato tutte le carte dopo la tragicommedia degli sconti indefessi concessi dal proprio sito giapponese.

Superato lo shock iniziale per una quantità ingente di biglietti sbagliati – si parla di numeri ampiamente superiori ai ventimila e oltre 5 milioni di euro di possibile danno – si sono probabilmente confrontati con il proprio team legale e, vista anche la caustica polemica che infuria sul web (alitalia che molto ha puntato sui social network, proprio con questi ha dovuto fare i conti), ieri – in serata – ha fatto sapere la propria strategia rispetto a tutti i clienti che si trovano ad aver ottenuto (sottolineo la parola “ottenuto” un biglietto con il famigerato sconto.

Alitalia onorerà tutti i biglietti venduti e rimetterà in piedi le prenotazioni cancellate / voidate, con una piccola notula non di poco conto.

Ad essere onorati saranno infatti quei biglietti per i quali è stato pagato almeno 0.01€.

E’ una scelta giusta? Fatto salvo che ognuno è libero di decidere secondo il libero arbitrio, secondo FlyerZ blog è una scelta saggia e corretta.

Saggia perchè a livello di immagine Alitalia recupera in credibilità: i biglietti dopo tutto non erano stati frutto di una frode o di un bug, piuttosto di un errore umano (pure grossolano). Corretta perchè chiunque ha ottenuto un biglietto ed ha pagato con carta di credito ha di fatto un titolo di viaggio meravigliosamente valido, in quanto il contratto tra le parti si è perfezionato con la transazione stessa.

A rimanere fuori da questa categoria che vedrà i propri biglietti onorati, sono coloro che hanno ottenuto un biglietto a costo zero, ossia senza alcun esborso economico a fronte dello sconto a stralcio derivante dal famoso codice promozionale. Molti di loro gridano allo scandalo e alla discriminazione.

Secondo FlyerZ blog non è proprio così, perchè per costoro non c’è stata una transazione con carta di credito. Viene a mancare quel presupposto che materialmente dimostra che il contratto tra le parti si è materialmente perfezionato.
Si poteva fare diverso? Sì, certamente Alitalia avrebbe potuto onorare indiscriminatamente tutti i biglietti; questa scelta deriva probabilmente da un lungo consulto con il team legale il quale avrà ragionevolmente evidenziato come per quei biglietti a prezzo zero Alitalia non avrebbe poi rischiato infinite trafile giudiziarie.

E’ stata una discriminazione? No! Alitalia paga il suo errore ed onora quel che per correttezza è tenuta ad onorare.

Eticamente si potrebbero fare appunti ad Alitalia… ma sarebbero esattamente gli stessi appunti che si potrebbe fare a chi ha cercato di approfittare di quello che era un errore evidente delle compagnia. Ma l’etica non c’entra nulla con la legalità.

8 risposte a “Alitalia.. il bug informatico e i biglietti da onorare

  1. Ciao FlyerZ! A mio paere Alitalia ha nuovamente contraddetto se stessa: ha prima urlato al bug, poi modificato l’offerta in corsa specificando che i voli dovevano partire dal Giappone, poi annullato tutti i biglietti e adesso ripristina quelli pagati almeno 0,01€. Con quest’ultimo passo ha riconosciuto il valore del coupon e non comprendo come questo possa valere solo per chi ha poi aggiunto una cifra anche minima. In fondo non era specificato che il coupon fosse valido solo per spese superiori a quelle del valore del coupon stesso e comunque, addebiti o meno, l’e-ticket era stato emesso.
    C’è chi dice che questa mossa sia stata dettata dal rischio di vedersi multare dal Department of Trasport americano che già in passato avrebbe tutelato viaggiatori muniti di e-ticket unilateralmente cancellato dalle compagnie. E per quanto concerne le perdite economiche, probabilmente sarà stato mitigato dal deciso incremento di chiamate che avrà registrato il numero a pagamento Alitalia, non solo da parte dei diretti interessati delle prenotazioni PROMOJP, ma anche da parte dei “normali” viaggiatori che non riescono ormai da qualche giorno ad accedere alle proprie prenotazioni sul sito web della compagnia!😀
    Un saluto!

  2. Ciao Andrea,
    grazie per la visita ed il commento.

    Sinceramente io più che di contraddizione parlerei diaver perso la faccia: l’aver urlato al bug è stato una sorta di harakiri. E’ indubbio che di fronte a similoi errori, per i quali è difficile dar colpa ad altri, ci sta il perdere la lucidità e fare cose “bislacche”: vedi inventare un bug oppure modificare una immagine nella mera speranza che nessuno l’avesser visto.
    La prima mossa è stata quella di cancellare i biglietti e secndo me è stata un po’ come sparare un colpo di fronte alla prua della nave per capire come muoversi.

    Il coupon era ed è valido: loro non hanno messo nè T&C nè limitazioni, quindi sanno che non possono gridare allo scandalo.

    Il DoT americano può intervenire solo per itinerari da/per/via Stati Uniti: è un dato di fatto che il DoT ultimamente ha fatto passare liscia una grossa magagna su biglietti premio alla United: non è detto che avrebbe dato torto ad AZ.

    Vengo al punto in cui dici di non comprendere perchè la differenza tra i biglietti a 0 euro e quelli a 0,01 euro. Semplice: con lo 0.01 EURO c’è stata una transazione e a fronte di un corrispettivo si è perfezionato un contratto.
    Con quelli a 0 non c’è stata una transazione e – mi risulta – non veniva neppure richiesta una carta di credito a conferma. Tu capisci che è una posizione assai meno difendibil.
    Senza contare che in quest’ultimo caso è assai più difficle trovare qualcuno che multi o punisca Alitalia.

    Che ne pensi?
    A presto
    WF

  3. Effettivamente la “difendibilità” (in tribunale) per quei biglietti a 0 € diventa molto più difficoltosa per tanti motivi. Quello più “importante” è che non è avvenuta nessuna transazione bancaria(quindi manca la tracciabilità del flusso di pagamento). Qui entra in gioco finalmente (e non prima!) la parola BUG; adesso si che si può parlare di BUG informatico in quanto, a parer mio, il sistema non è stato progettato per l’acquisto di biglietti a 0€ …infatti questa eccezione veniva gestita dal sistema con un “non richiedere la carta di credito”…anche se, vedi per prenotazioni hotel e quant’altro molto spesso la carta di credito viene comunque chiesta anche se avviene una transazione di 0€. Premesso questo, Alitalia potrebbe(e dico potrebbe) dire: “abbiamo riscontrato che questo BUG faceva procedere all’acquisto senza richiedere la carta di credito per importi pari a 0€…. chi me lo dice che non ci sia stato un robot dietro all’acquisto di 50 voli per persona a 0€ “, IPOTESI. Adesso non voglio entrare in merito anche perchè le mie conoscenze sono limitate, ma sono convinto che adesso se Alitalia ha detto la sua è perchè si è ovviamente consultata con dei legali…ed è evidente che ci sono i presupposti di “passarla liscia” per quanto riguarda questi E-Ticket a 0€. Questo non vuol dire nulla, anche perchè poi dovremmo ritornare sulla parola BUG…alla fine(gira e rigira) tutto questo rimane sempre e comunque colpa di Alitalia e di una loro svista. Bisognerebbe capire cosa dice la legge in merito a quest’altra caso.

    Ritornando invece ai biglietti avvenuti con una transazione regolare…vorrei dire un paio di cose a riguardo…Alitalia è sempre stata in torto, insistendo che nessuna transazione fosse avvenuta. Mentre le transazioni sono tutte e dico tutte avvenute..infatti, neanche dopo 5gg è ritornata sui suoi passi, è un record! …è un record perchè non era in torto, ma in torto marcio. Adesso viene il bello…(che più che bello è uno schifo)… come mai tutti e dico tutte le testate giornalistiche nazionali hanno taciuto e/o sparato stro***e in merito alla situazione(difendendo la povera Alitalia che è stata truffata…chiamando “furbetti” coloro che hanno acquistato i biglietti,dando anche centinaia di euro)? Solo l’autore in questo blog e in qualche altro forum/piccolo blog c’è scritto il vero! Ci sono 250mila giornali in Italia…e nessuno e dico nessuno ha scritto il VERO o ha approfondito la questione ….magari dando VOOOCEE al popolo truffato, quando negli stessi giorni alcune TV europee e internazionali ne hanno parlato( e ne hanno parlato perchè fino a ieri era davvero uno SCANDALO). Questo non lo so, anche se i miei sospetti li avrei…….Il domandone finale è: “ma se questa questione avesse toccato solo 200- 300 persone Italiane, e non avesse coinvolto l’intero mondo…Alitalia dopo 5gg sarebbe tornata sui suoi passi? o saremmo andati a finire in tribunale? “. Una cosa è certa, che noi Italiani dovremmo ringraziare i mass media esteri , di certo non quelli italiani. Vergogna.

  4. Ciao,
    grazie per la visita ed il messaggio.

    Ti ringrazio per aver riconosciuto a me di aver almeno provato a dire la verità seppur nel mio piccolo.

    Quoto integralmente quanto da te scritto.

    Va anche detto ad Altialia che al di là degli errori, alla stessa va riconosciuto di essere stata rapida in tutto. sia nel cancellare i biglietti sia nel risolvere la questione in 5 giorni. Non ricordo molti altri casi in situazioni analoghe.

    Grazie ancora
    a presto
    WF

  5. qualcuno, per favore, mi spieghi la differenza che passa se acquisto un biglietto di 30 euro con un coupon o voucher di 50? in questa caso non avviene nessuna transazione ed è tutto regolare.

    • Ciao Matt,
      come cercavo di spiegarti nell’altra risposta, questo è un caso che non dovrebbe esistere.
      NAsce da un errore umano molto molto marchiano. Attraverso il web, con questo errore il biglietto veniva quotato a 0 euro e di fatto potevi OTTENERLO GRATUITAMENTE. Ma di fatto NON era un ACQUISTO perchè non c’era il pagamento di un corrispettivo di qualsivoglia natura (miglia, punti, soldi etc etc)

      A presto
      WF

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...