Air China : Hong Kong CLK – Beijing PEK // Economy Class

CA0112 – HONG KONG CLK – BEIJING CAPITAL

Air China CA0112 – Hong Kong CLK / Beijing – Teaser

CHECK-IN
Fatto salvo che io il check-in online con Air China non riesco a farlo – e non si sa bene perché, ma suppongo che Air China abbia già sviluppato una forte idiosincrasia per me – una delle cose più belle di Hong Kong è che se si utilizza l’Airport Express, si può effettuare il check-in direttamente in città, in modo da avere già tutto pronto prima ancora di salire a bordo del trenino.

Questo naturalmente se non ci sono intoppi. Ma se per una qualsivoglia ragione il tuo volo Cina-Europa non è ancora aperto (mancano 12 ore, quindi dovrebbe esserlo) e tu non disponi di un visto cinese perché sei in transito la situazione può diventare molto interessante, per usare un eufemismo.

E dire che avevo contattato l’ambasciata cinese in Italia per essere certo di non avere bisogno del visto!!! Me come da tempo sostengo, le ambasciate sono meri uffici di rappresentanza, ben poco utili a risolvere i piccoli problemi spicci che ogni giorno si palesano agli occhi dei viaggiatori. Ciò posto, trascorsi 20 minuti con il supervisor (una donna sulla 50ina in grado di trattare i sottoposti come schiavi del regno d’Egitto) totalmente in trance agonistico-professionale, sembra che non se ne possa venire a capo: posso viaggiare senza visto, sì, ma mi occorre la carta d’imbarco per il volo d’uscita dal paese. Welcome To China.

Alla fine ci accordiamo per una soluzione di circostanza: appena sbarcato a Pechino dovrò disperatamente cercare lo staff Air China e pretendere che mi scortino e mi risolvano la situazione per il mio volo verso Shanghai Pu Dong, pena la multa elevata sia a me sia ad Air China per comportamento irregolare (mancava solo dicesse che salto il prossimo viaggio per squalifica!),

CONTROLLI SICUREZZA
Raggiunto l’aeroporto, superare i controlli di sicurezza, in un orario come quello del mezzogiorno che è molto quieto, non rappresenta un problema. In pochi minuti si affrontano in sequenza prima i controlli di sicurezza e quindi l’immigrazione dove appongono il visto d’uscita sul passaporto.

LOUNGE
Pur essendo passeggero Star Alliance Gold, ignoro se Air China ad Hong Kong disponga di una lounge specifica, oppure se abbia degli specifici accordi (come – ad esempio – a Malpensa) per la sala d’attesa. Per non saper né leggere né scrivere, visto anche che il gate è il nr. 19, opto per la mia lounge preferita, ossia la Silver Kris lounge della Singapore Airlines, ubicata presso il gate 15.

Affrontato lo scontro con le agenti all’ingresso che – come cani da tartufi – ti sniffano per verificare che tu non stia facendo il furbo, entro finalmente nella lounge, piuttosto animata viste le imminenti partenze dei voli SQ861 e SQ863 per Singapore.

Silver Kris Lounge @ Hong Kong CLK

Considerato che non si tratta di una flagship lounge, il giudizio sulla lounge è ottimo, fatto salvo l’ormai ben noto problema della luminosità, poiché – non disponendo di vetrate – gli ambienti rimangono un po’ tetri e spenti.

Silver Kris Lounge @ Hong Kong CLK

Ciò posto ogni altra cosa è perfetta: dagli arredi curati, alla solida connessione internet gratuita per la quale non occorrono password o menate varie passando per un’area ristoro con ampia scelta di pietanze (agnello al curry, riso all’indiana, wonton soup, sandwich, insalate miste, gelati haagen-dasz).

Silver Kris Lounge @ Hong Kong CLK
Silver Kris Lounge @ Hong Kong CLK
Silver Kris Lounge @ Hong Kong CLK

GATE ED IMBARCO
Al gate 19, gli agenti air China si danno un bel daffare e con successo gestiscono in modo ordinato l’imbarco, con due file ben distinte tra economy e business class, utilizzando l’imbarco per zone come molti altri dovrebbero fare. Percorso il lunghissimo finger (probabilmente il più lungo dell’intero aeroporto), si raggiungono i due pontili che connettono rispettivamente alle porte 1 e 2 del velivolo.

AEROMOBILE
Rotazione odierna effettuata con B777-200 a 2 classi, con business ed economy class. In business il layout è 2-3-2 con dei vetusti quanto superati cradle seats con tessuto in color perla, mentre in economy il layout è 2-5-2.

B772 Air China – Economy Class

Mancando i PTV, distribuiti lungo la cabina vi sono gli schermi e gli overhead screen per chi vuole seguire ciò che l’IFE propone.

B772 Air China – Economy Class

LOAD FACTOR
Decisamente vuoto il volo odierno: in business class non c’è praticamente nessuno, mentre in economy class il load factor sfiora l’80%.

POSTO A SEDERE
Il layout 2-5-2 intuitivamente suggerisce la scelta dei posti laterali con la preferenza per i posti C e J che sono quelli di corridoio. Tuttavia, se l’aeromobile non è pieno vale la pena farsi sedurre dalle file centrali, scegliendo i posti D ed H, perché sollevando i braccioli separatori si può anche pensare di viaggiare sdraiati!

B772 Air China – Economy Class Seat

Parlando della poltrona vera e propria, il colore violetto è un po’ troppo violetto e la seduta è piuttosto dura.

B772 Air China – Economy Class Seat

Il tray table è di buone dimensioni e può essere avvicinato grazie alla guida scorrevole.  Manca totalmente il PTV (ricordo peraltro che questo è un volo da 3 ore ed è considerato un regional flight di breve lunghezza).

B772 Air China – Economy Class (IFE)

AMENITIES
Documentazione di bordo disponibile nella tasca del sedile anteriore: catalogo duty free shop, giornaletto in cinese (ignoro la tematica) e rivista di bordo. Oltre alla safety card, c’è anche un opuscolo che riguarda la connessione internet, di cui mi riservo di parlare diffusamente nella sezione IFE.

B772 Air China – Economy Class – Riviste di bordo

Nella tasca c’è anche spazio per le cuffie per ascoltare la musica: nonostante il doppio minijack, una volta attaccate funziona un solo canale. Sarebbe il caso di provvedere.

B772 Air China – Economy Class Headphones

Nessuna traccia invece di coperte e cuscini.

PUNTUALITA’
Dopo una partenza in lieve ritardo dal gate (14.25 circa), a sto giro tocca anche una lunga attesa in testata pista per decollare finalmente alle 14.49 in direzione nord.

SERVIZIO / CATERING
L’idioma resta un grosso problema per capire a 360° gradi. Da quel che mi pare di capire le hostess fanno un giro tra le file chiedendo che quotidiano desidera ciascun passeggero e poi, dopo averlo scrupolosamente annotato, lo servono al posto. Essendo disponibili solo quotidiani cinesi, credo abbiano intuito che con me sarebbe stato tempo assolutamente perso domandare la mia preferenza.

Subito dopo il decollo, la purser comunica come funzionerà il servizio, ossia un primo giro di bevande e quindi il main meal che verrà servito immediatamente dopo.

B772 Air China – Economy Class – Drink service

Debbo dire che – soprattutto laddove l’idioma costituisce una barriera – fare l’annuncio all’interfono urbi et orbi, anche se da taluni viene ritenuto scocciante – è estremamente utile perché almeno uno si organizza e sa di che morte morire.

Per il pranzo le hostess a sto giro sono molto organizzate: sull’orma dello stile Cathay Pacific in business class, hanno già scoperchiato una porzione di ciascun piatto principale, cosicchè ogni passeggero può scegliere guardando.

Il menu’ odierno prevede un pranzo completo con la scelta tra Chicken Rice e noodles, che per verità vorrebbero assomigliare a delle fettuccine al pomodoro.
Optato per quest’ultimi, il vassoio si presenta con una ciotolina per pane e burro, una di frutta, una sorta di mousse e il piatto principale.

Air China – Economy Class main meal

Dirò per onestà che non ho praticamente toccato cibo (avendo mangiato in lounge), limitandomi ad addentare per curiosità le fettuccine: riconosco che nella categoria “pasta oscena mangiata all’estero” non erano neppure male; v’è decisamente di peggio.

B772 Air China – Economy Class – The so-famous “noodles”
B772 Air China – Economy Class – Unidentified dessert
B772 Air China – Economy Class – mixed fruit

ANEDDOTICA DI BORDO
Non mancano gli spunti a bordo del volo CA112: una donna, dopo aver optato per i noodle ed aver già mangiato due forchettate decide che vuole il riso. Si gira verso la vicina, le chiede di reggere il vassoio, quindi si alza e come se fosse posseduta rincorre le hostess che intanto sono già in fila 51 per cambiare i noodle con il riso. La hostess – attonita – non batte ciglio, ritira i noodle e le consegna il riso! (cose mai viste!)

In fila 33, una donna anziana stalka il passeggero in fila 32 offrendogli la mousse. Nonostante i ripetuti dinieghi dello sventurato, la signora è irremovibile e lo obbliga ad accettare il dolce. Il malcapitato aspetta due minuti, poi toglie il cellophan, travasa la mousse dalla ciotolina e restituisce la stessa alla senescente donnina spiegando (è evidente pure per me che non parlo mandarino) quanto fosse deliziosa ed abbia apprezzato il gesto. Per un istante mi ha ricordato quando all’asilo mi davano gli spinaci e per non mangiarli li mettevo nel tovagliolo di carta e poi andavo a buttare quest’ultimo.

EQUIPAGGIO
L’equipaggio in questa circostanza è apparso decisamente superiore alla media. Oltre a una buona conoscenza dell’inglese, quanto meno migliore dello standard, le hostess ci mettono del loro per fare quel qualcosa in più che ci si aspetta da una buona compagnia. Ecco che recuperano attivamente il dolcificante dalla Business Class, piuttosto oppure effettuano un refilling senza aspettare che venga loro richiesto.

E si ricordano anche le tue preferenze per il ghiaccio!! A sto giro mi tocca scrivere la commendation

Molti contestano il servizio su Air China: a me sembrano assai superiori a Delta, American e compagnia cantante.

IFE – MONITOR
Tolto la mini-consolle installata sul bracciolo, non esiste PTV e non vengono proiettati film sul main screen. Di contro, incuriosito dall’opuscolo sulla WLAN. Incredibile ma vero AIR CHINA STA UN PASSO AVANTI A PRESSOCHE’ TUTTE LE COMPAGNIE AEREE. Basta accendere il proprio netbook o ipad, quindi selezionare la WLAN “AIRCHINA” e quindi digitare l’indirizzo suggerito per accedere al login. Tutto gratuito.

B772 Air China – Economy Class – Inflight WLan

E’ vero, non si tratta di una connessione internet, perché non si può andare sul Web, tuttavia si può accedere al portale in cui sono disponibili musica, tv, film e giochi.

Se posso permettermi di dirlo, benché quasi tutto sia in cinese e quindi sia difficile per un caucasico che non parlare mandarino, questo è il futuro dell’In Flight Entertainment, come già ebbi a scrivere nel passato.

ECCELLENTE!!!! Perché loro ci sono arrivati e le altre compagnie no?!

Si parla tanto di risparmio di carburante e le compagnie se le inventano tutte per ridurre il peso a bordo…. Air China ha 300 PTV in meno e una botta di hardware station in meno a bordo!

ATTERRAGGIO
Che a Pechino piovesse era cosa nota, ma in questa circostanza si può proprio parlare di pioggia torrenziale: agganciati a un finger davvero lontano, ci tocca una lunga scarpinata verso l’immigrazione dove per me c’è la special lane per i passeggeri in transito senza visto

GIUDIZIO COMPLESSIVO
Volo pressoché eccellente in questa circostanza: a parte il problema visto al check-in, Air China ha proposto un ottimo servizio a bordo. Bene il servizio (catering decisamente accettabile) e l’equipaggio, interessante l’iniziativa IFE. Poltrona OK. Lounge by singapore Airlines è sempre una garanzia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...