Air China : Shanghai Pu Dong – Frankfurt a.M. // Business Class [IT- Part 1]

Tested on CA935 – SHANGHAI PU DONG – FRANKFURT A.M. – Nov 2012

Air China – CA 935 – Shanghai Pudong – Frankfurt a.m. (Biz class) – Teaser

CHECK-IN
Delle peripezie antecedenti alla prenotazione su questo volo ho già diffusamente parlato in un precedente post, dedicato a questo overbooking. Con piacere ho trovato due compagni di viaggio – stravaganti quanto me nell’arte del viaggiare – con cui già dalla sera prima avevamo intavolato una lunga discussione se potendo scegliere fosse meglio volare in biz class con Lufthansa o con Air China.

Alla fine, prima di andarci a sbattere in un letto dell’hotel fornito da Air China, avevamo optato per la seconda ipotesi e con il supervisor (Wang XiWei – ebbene sì lo nomino perché è stato veramente disponibile – sebbene il suo collega sia stato a dir poco unprofessiona – e non aggiungerò altro) ci eravamo dati appuntamento alle ore 8 circa al banchetto 14 dell’area H dei check-in al T2.

Superato un intoppo con lo shuttle che ci stava depositando al terminal sbagliato (è un dato di fatto… NON CE LA FANNO !!!),  ben presto scopriamo che anche se Mr. Wang non c’è, le nostre prenotazioni sul volo CA 935 sono ancora lì perfettamente integre (a differenza – purtroppo di quelle per i successivi segmenti intra-europei con Lufthansa). Il suo collega è scorbutico quanto basta : ci facciamo assegnare i posti, inserisco la tessera FF (a proposito… aspetto ancora i punti!! Sveglia AIR CHINA!!!), ci rilasia le carte d’imbarco assieme all’invito per la lounge ed infine ci chiede di pazientare una mezz’oretta perché per il biglietto cartaceo (dovuto al rerouting) dobbiamo attendere il ticketing office.

Cadaveri ambulanti ci trasciniamo per il terminal verso delle panchine chiacchierando del più e del meno. Giunta l’ora torniamo e ci facciamo dare quanto dovuto, quando – ormai pronti per andare verso i check-point – ci sentiamo chiamare da dietro da una voce maschile, mr. Wang Xiwei – che, dopo l’infinita contrattazione della sera prima ha ancora voglia di salutarci e scambiare due parole. Credo sia il primo agente non caucasico della Air China che in 5 giorni dimostra di avere iniziative sociali motu propriu.

CONTROLLI SICUREZZA
Pudong è certamente un aeroporto ben organizzato e i check-point anche di mattina presto quando partono parecchi dei voli per l’Europa (Finnair, British Airways, Swiss) sono un’ottima cartina di tornasole. All’immigrazione, all’estremità destra del terminal non esiste praticamente coda. L’agente stancamente verifica il passaporto e – mentre io mi decido al giochino del sondaggio elettronico – mi stampiglia il timbro di uscita dal paese. Immediatamente a ridosso ci sono i controlli di sicurezza per i quali lo staff è ampiamente in sovrannumero rispetto agli omologhi europei. Mi rifiuto di accettare che in Italia sia normale fare code epocali per riuscire a fare un controllo al metal detector.

LOUNGE
La lounge è – a mio giudizio – uno degli aspetti più tristi di questo aeroporto. Fatto un rapido raid presso il duty free shop (come ben sapete il contante locale oggi non mi manca), raggiungo il famelico gate D77, dove un ferale cartello indica la scala mobile come anticamera della temutissima lounge della Shanghai Airlines che – de facto – costituisce la stella polare (in termini di lounge) per la maggiorparte delle compagnie (Virgin Atlantic, Air China, Finnair, Lufthansa, Swiss, British Airways, United).

Shanghai Airlines Lounge – Entrance

Ricavata in un enorme openspace al piano superiore non ha nulla che la contraddistingua.

Shanghai Airlines Lounge.

Tolto un design piuttosto minimale dal gusto decisamente criticabile, gli spazi sono fondamentalmente mal studiati e si potrebbe fare decisamente meglio.

Shanghai Airlines Lounge

Il dragone all’ingresso porge il benvenuto e smista i passeggeri tra le aree di business e first class (esattamente identiche tra loro, eccetto che per dimensioni).L’area per sedersi è suddivisa in decine di mini salottini, separati da mobili in pseudo-legno e vetri satinati che fanno un po’ ospedale, sormontati da lampade che assomigliano più ai lampioni che la Lety Moratti ha fatto mettere in varie zone di milano con i soldi dei contribuenti.

Shanghai Airlines Lounge

Le sedute, tutte minipoltrone squadrate, sono facilmente individuabili dal color veramente osceno (dico io, ma si può?) e dal fatto che il loro passato è fin troppo ingombrante. Sarebbe ora di rottamarle e guardare al futuro.

Shanghai Airlines Lounge

La food station è di fatto un bancone ad U che si aggira intorno alla cucina, dove fondamentalmente oltre ai soft drinks si può scegliere tra sandwich, dim sum locale, frutta fresca, insalata mista e un paio di pietanze calde (nel caso di specie del riso e dei tagliolini).

Shanghai Airlines Lounge

Shanghai Airlines Lounge – Food Station

Shanghai Airlines Lounge – Food Station

Per onor della cronaca, la scelta non sarebbe neppure malvagia se non fosse la qualità ad essere – già a vista – assai discutibile. (al riguardo sono centinaia i complaint delle compagnie aeree circa i caterers presenti a Shanghai che non sembrano in grado di proporre del cibo qualitativamente accettabile.

Infine due parole per la connessione: il wi-fi c’è ed esiste. La connessione è mediamente solida anche se in alcuni momenti tende a piantarsi; la procedura per l’accesso non è semplicissima ma comunque è facilmente spiegata all’ingresso sia per i Notebook che per gli Smartphone.

GATE ED IMBARCO
Imbarco in perfetto orario dal gate D85, dove lo staff Air china ha organizzato due ben distinti canali per passare nel finger, uno dedicato alla clientela premium e uno per l’economy class. Non essendoci nessuno nella prima corsia, in men che non si dica sono già avviato per il finger e poi per il pontile verso la porta 2 (non si sa perché non hanno fatto uso dei doppi pontili.

AEROMOBILE
E visto che non ci facciamo mancare nulla, in questa tre giorni asiatica ai già menzionati velivoli aggiungiamo anche l’Airbus 340-300, in servizio oggi per Francoforte. Equipaggiato a 3 classi con First, Business ed economy mostra tutta la sua vetustà pur essendo comunque in discrete condizioni.

La first class, allestita secondo il modello 1-2-1, occupa le prime due file dietro alla porta numero 1, mentre la Business class – con un layout 2-2-2 – è suddivisa in due mini cabine, una tra la first class e la porta 2 (composta da 3 file), e l’altra subito dietro la medesima porta (2 file). Quanto all’economy ammetto di essermi totalmente disinteressato alla faccenda.

A340-300 Air China – Business Class Cabin

Due parole le spendo sui bagni che non hanno mai visto un serio riammodernamento ed i cui colori sono decisamente tristi.

LOAD FACTOR
A sorpresa in business class Air China sfodera un poderoso full house (benché 3 di noi siano reprotection e 2 posti siano riservati all’equipaggio. Analogamente anche in economy tutti i posti sono occupati, mentre in First class la cabina è pressoché deserta.

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
Il racconto di questo viaggio è diviso in vari post; puoi guardare il resto del viaggio cliccando sui seguenti link:

Parte 1
Parte 2
Parte 3

:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

2 risposte a “Air China : Shanghai Pu Dong – Frankfurt a.M. // Business Class [IT- Part 1]

  1. Pingback: Air China : Shanghai Pu Dong – Frankfurt a.M. // Business Class [IT- Part 2] | FlyerZ Blog

  2. Pingback: Air China : Shanghai Pu Dong – Frankfurt a.M. // Business Class [IT- Part 3] | FlyerZ Blog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...