KLM : Amsterdam Schiphol – Milan Linate // Business Class

Tested on KL1635 – AMSTERDAM SCHIPHOL – MILANO LINATE

KL1635 – Teaser

CHECK-IN
Arrivando da un volo in coincidenza (KL0876 – di cui puoi leggere il Trip Report sempre su questo blog) ho già in mano la carta d’imbarco e posso rimanere direttamente air side

CONTROLLI DI SICUREZZA
Nonostante sia un orario clou con molti voli intercontinentali in arrivo, i checkpoint di transito tra l’area non-schengen e l’area Schengen sono in grado di smaltire bene il traffico. 2 minuti sono più che sufficienti sia per il controllo passaporti sia per superare i controlli di sicurezza.

LOUNGE
Non ci sono molte opzioni per chi viaggia con KLM qui ad Amsterdam. Esclusa la bizzarra idea di recarsi alla lounge extra schengen, l’unica altra opzione è la Crown Lounge, identificata dal nr. 25.

KLM Crown Lounge @ Amsterdam Schiphol – sitting Area

Situata al piano superiore, in prossimità dell’area D, la sala vanta discrete dimensioni ed è arredata analogamente alla sorella maggiore, utilizzata per i passeggeri intercontinentali. I posti a sedere sono molti ma quasi tutti occupati.

KLM Crown Lounge @ Amsterdam Schiphol – Sitting Area

KLM Crown Lounge @ Amsterdam Schiphol – Sitting Area

Per usare il computer, intorno alla “quiet area” (un locale aperto a forma circolare con suoni ovattati) c’è una fila di banchetti con alcuni computer a disposizione.

KLM Crown Lounge @ Amsterdam Schiphol – Quiet Area

La connessione è molto molto labile e lenta. Gratuita ma decisamente mediocre.

KLM Crown Lounge @ Amsterdam Schiphol – PC Station

La food station offre una selezione di snack, tra cui formaggio, insalata, crostini e mini salsicce. Si potrebbe anche qui fare di meglio.

KLM Crown Lounge @ Amsterdam Schiphol – Food Station

GATE
Gate D87, veramente al fondo del molo D, con una lunga traversata da percorrere. Lo staff verifica le carte di imbarco, mentre dalla vetrata si intravede la special livery del B737 che oggi ci porterà a milano Linate.

Lungo il finger, molti passeggeri sono ancora in coda per l’ingresso a bordo. Raggiunta la porta 1L, una hostess biondissima saluta simpaticamente i passeggeri.

PUNTUALITA’
Partenza dal gate con circa 15 minuti di ritardo, come peraltro anticipato dal comandante, a causa dell’intenso traffico di Schiphol. Decollo in coda al Kenya Airways per Nairobi.

AEROMOBILE
Boeing 737-800 (con winglets) in livrea storica KLM.

KLM B738 – Special commemorative livery

Gli interni sono tutto nelle tonalità di blu. La configurazione è con 2 sole file di business class. Differentemente da altri aeromobili, il posto centrale del layout (3-3) non è stato adibito a tavolino.

LOAD FACTOR
3 passeggeri in business class, e un LF dell’85% circa in economy class.

POSTO A SEDERE
Posto a sedere piuttosto standard per quanto riguarda la business class. In fila 1, a differenza delle altre file, il tavolinetto non può essere collocato sullo schienale anteriore ed è pertanto alloggiato nel bracciolo del sedile: una volta estratto risulta piuttosto stabile e con dimensioni discrete. Reclining standard. Il legroom in fila 1 è più che decente. I

KLM – Business Class B738

KLM – Business Class B738

Nessuna traccia della rivista di bordo. Che se la siano portata via!?

SERVIZIO e CATERING
Decisamente sottotono a questo giro il servizio, pressoché inesistente. Dopo il decollo viene proposta la cena, attraverso il vassoietto consegnato dalla hostess.

KL 1635 – Business Class – Menu card

Il menu’, stampato su un semplice pezzo di carta ma che – come già detto – è assolutamente piacevole da leggere anche sui voli di breve durata, comprende un antipasto a base di salmone fresco e un’insalata con salsa, una insalata mista principale con pollo ripieno d’albicocca, olive e pomodori, ed una mousse con salsa di lamponi.

La presentation è come al solito ben fatta, con posateria in acciaio marchiata Marcel Wanders e piatti in ceramica forse un po’ troppo leziosi ma di sicuro impatto visivo.

KL 1635 – Business Class – Dinner

Sulla qualità non c’è nulla da dire perché il catering di KLM è un buon catering, in particolare quello sui voli ex-Amsterdam. Qualcosa si può dire invece sulla quantità: l’antipasto è delicatissimo e veramente appetitoso ma la porzione è assai ingenerosa.

KL 1635 – Business Class – dinner: entrèe

Così come fa sorridere pensare alla chilometrica dicitura per l’insalata e poi realizzare che il “pollo all’albicocca” è – a far tanto – un boccone.

KL 1635 – Business Class – Dinner: the so-famous “apricot fillet chicken salad”

Deliziosa invece la mousse con salsa (goduriosa) ai lamponi.

KL 1635 – Business Class – Dinner: dessert – Raspberry mousse

Per chiudere caffè o tè, proposti su un curioso mini vassoio in plastica nero dalla forma irregolare.

KL 1635 – Business Class – Coffee

La palettina di Marcel Wanders resta il pezzo più pregiato (anche questo devo metterlo nella wishlist di quando deciderò di essere un cleptomane e inizierò a trafugare roba dagli aerei! Purtroppo non ce la faccio, è più forte di me) mentre il mug che contiene la bevanda calda è un pochino troppo anonimo.

EQUIPAGGIO
Tutte donne i membri dell’equipaggio, molto sorridenti ed educata ma nessuna di loro si danna l’anima per il servizio di bordo. Probabilmente è tardi per tutti, pure per loro.

GIUDIZIO COMPLESSIVO
Bene il transito e la lounge (il cibo può essere migliorato). Sedile standard. Catering più che buono. Equipaggio un pochino sottotono.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...