Anche Etihad in Oneworld?

E’ solo un rumour e la notizia potrebbe essere smentita nel giro di breve ma on sembra scemare l’attenzione delle big alliance verso i vettori mediorientali e sullo psico-dramma che coinvolge le stesse circa il loro possibile ingresso o no.

  • all’inizio Emirates era partner di United e Continental, con una partnership finita, forse non proprio per scelta degli arabi. Che loro volessero un socio americano non è un mistero, visto poi gli accordi sviluppati con JetBlue e Alaska Airlines.
  • Era sembrato che Emirates fosse lì lì per un acconrdo con American Airlines, quando questi all’ultimo li scaricarono preferendo loro Etihad .
  • Etihad nel frattempo si è pressochè comprata Air Berlin, vettore che oggi è a pieno titolo membro di Oneworld. Ed era logico credere che Etihad annunciasse a breve l’ingresso in Oneworld.
  • Qatar Airways, dopo mille promesse ed accordi con partner di Star Alliance, ha pensato bene di salutare l’allegra compagnia capitanata da Lufthansa perchè di un accordo promesso ma mai concluso non ne voleva più sapere
  • Emirates, di contro, stupiva il mondo siglando una joint venture con il partner Oneworld Qantas, aprendo una serie di scenari imprevedibili.
  • Etihad nel frattempo, con le mani libera da American, strizzava l’occhiolino a Skyteam e tutti pensammo che Etihad potesse entrare in Skyteam, portandosi al traino Air Berlin…
  • A complicare il tutto, arrivava infine l’annuncio di Qatar Airways che un po’ a sorpresa ufficializzava l’invito ad entrare in Oneworld.
E oggi…. la novità è che anche Etihad verrà formalmente invitata ad entrare in Oneworld, almeno a quanto dichiara il CEO di American Airlines:

“We have an important presence in the Indian sub-continent through member carriers such as Qatar Airways and Sri Lankan Airlines flying into India,” he said, adding that Etihad Airways is also being extended an invitation to join the alliance.

Certo, le parole, così riportate, non aiutano poichè il significato potrebbe solo evidenziare un interesse di Oneworld verso Etihad, fatto questo non strano. Senza contare che è difficile ipotizzare un invito formale a una compagnia aerea che finora non ha mostrato una vera volontà in tal senso.

E se la notizia fosse vera, sarebbe da capire come Qatar Airways, prossima all’entrata a pieno rango in Oneworld, potrebbe gestire la coesistenza con Etihad.

Ancor più bizzarra sarebbe tuttavia la posizione di Qantas che da quel momento sarebbe in partnership con tutte e tre le major mediorientali!

 

3 risposte a “Anche Etihad in Oneworld?

  1. Ormai Star Alliance il Medio Oriente ce l’ha assicurato da Egyptair e Turkish Airlines…
    Però è anche vero che la ormai vicinissima fuoriuscita di US Airways e TAM giocherà un brutto tiro. Per come la vedo io, Star Alliance potrà agire in due direzioni:
    -concentrarsi sul Nord America: la “nuova” American Airlines, risultante dalla fusione tra AA e US Airways, toglierà ossigeno a United Airlines (stesso discorso per Delta e SkyTeam). Quindi Star potrebbe aprirsi o ad Alaska Airlines o ad Hawaiian Airlines;
    -concentrarsi su aree non ancora coperte o coperte solo in parte come l’Est Europeo (oggi vi è presente solo LOT), favorendo l’adesione di compagnie come Ukraine International, Transaero, AZAL. ecc…, il Nord Africa, con Tunisair, RAM, Afriqiyah Airways, ecc…, l’India, con Air India o Jet Airways (o entrambe, perché no?), la Cina, e direi che le più papabili sono Hong Kong Airlines (portando così la concorrenza in casa a Oneworld) e Hainan Airines, l’Est Asiatico, con Royal Brunei Airlines.

    • ciao Stefano,
      grazie prima di tutto per la visita e per il messaggio.

      Sinceramente io ho qualche riserva sul tuo ragionamento. In Nord America sia Hawaiian Airlines sia Alaska airlines sono pesci assai piccoli…. vettori con mercato di nicchia, tutto sommato. Molto più interessante allora concentrarsi su Jetblue.
      L’est europeo io trovo che sia molto ben presidiato… sia OS che LO coprono destinazioni interessanti anche se ovviamente manca un vettore russo.
      In nord africa, il livello è ancora molto molto basso e con Ethiopian Turkish e Egyptair, Star occupa una posizione già ora dominante.
      La questione india è più interessante, ma finora le indiane hanno riservato solo delusioni alle big alliance (da Kingfisher per OW a Air India per Star… Jet airways sta tra il lusco e il brusco… inaffidabili).
      In cina, anche Hong Kong airlines è una preda piccolina, così come royal brunei.
      Io credo che per ora staranno alla finestra….

      A presto
      WF

  2. Direi che Star non è nuova a vettori “di nicchia”, vedi le varie Aegean Airlines (però si è rafforzata incorporando Olympic Air), Croatia Airlines, Adria Airways, Brussels Airlines,Shenzhen Airlines,ecc…
    E’ pur vero che un vettore, seppur piccolo, porta comunque un surplus, soprattutto se i suoi voli sono in connessione con quelli delle “big” come Lufthansa, ANA, Singapore Airlines, o chi per loro.
    Tra l’altro, non dimentichiamo che in Nord America opera già United, che sicuramente uscirebbe rafforzata da una collaborazione con Alaska Airlines o Hawaiian (che tra l’altro,unendosi a Star,garantirebbe un rafforzamento nell’area del Pacifico).

    Fossi in Star Alliance, non ci penserei due volte a portare la competizione direttamente in casa di Cathay Pacific, anche se con un vettore minore come Hong Kong Airlines (che comunque ha delle prospettive di crescita).

    Tu quale compagnia ci vedresti bene in Star Alliance?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...