Alitalia : Milano Linate – Roma Fiumicino // Comfort Class

Tested on AZ2113 – June 2013

CHECK-IN
La speranza nel buttare giù queste prime righe di Trip Report è che la prima impressione venga confermata. Dopo un agile check-in online sul sito di Alitalia, che stranamente non ha fatto casini con i miei doppi e tripli nomi, anche la prova del banco è soddisfacente. Ben segnalata c’è infatti l’area dei voli per Roma, dove un plotone di hostess di terra lavora alacremente tenendo ben testa al flusso di passeggeri. Sorridente e tutta vaporosa come non mai, una di loro si attiva per le mie carte d’imbarco; cordiale e professionale sbriga in due secondi il poco che c’è da fare, mi istruisce sul fast track e mi consegna tutto l’incartamento. Assolutamente ben fatto.

CONTROLLI DI SICUREZZA
Il fast track del Milano Roma offerto ai passeggeri Alitalia su questa rotta si conferma un importante benefit, giacchè ai checkpoint tradizionali le code sono decisamente sostenute. Poco e nulla invece da questa parte, dove le due macchine X-ray sono più che sufficienti. Da rivedere il training del personale, simpatico come un tricheco spiaggiato nella savana e incapace di sincera lena lavorativa.

LOUNGE
Io un giretto alla lounge me lo sarei anche fatto, visto che c’abbiamo le tessere, c’abbiamo la classe giusta…. Ma finchè mi tengono al telefono c’è poco da fare. A questo giro niente saletta e tanto andirivieni nei corridoi di Linate.

GATE
Uscita di imbarco A07 al piano di sotto con la ferale notizia che dovremo utilizzare il pullmino per raggiungere l’aeromobile. Ben evidenti le corsie per il fast track, con il boarding gestito tutto sommato bene, sebbene con qualche minuto di ritardo.

All’ingresso a bordo, solita baraonda italiota (non c’entra Alitalia in questo) con il purser pronto a dare il benvenuto.

PUNTUALITA’
Partenza dal gate con 9 minuti di ritardo sullo schedulato e decollo posticipato di ben 22 minuti benché all’interfono il comandante – con un incerto inglese – dispensi tranquillità sull’arrivo puntuale a Roma Fiumicino.

Milano Linate

Taking Off from Linate

Taking Off from Linate

AEROMOBILE
Airbus A319 Alitalia (marche EI-IHM) in livrea Alitalia: non è nuovo e un pochino questo fatto si nota. Ciononostante la manutenzione è discreta. . Cabina divisa in due settori, con 8 file per la Comfort class e il resto per la vera e propria economy.

A319 Alitalia

Nella parte anteriore, il layout 3-3 è stato portato a 2-2 grazie alla doppia cannibalizzazione dei sedili centrali, trasformati in comodi quanto discreti tavolinetti per appoggiare i propri effetti personali.

A319 Alitalia – Comfort Class

LOAD FACTOR
Soltanto 91 i passeggeri di questo volo, con 14 in Comfort class e il resto nella parte posteriore. A proposito, ma chi li sceglie sti nomi? E soprattutto, non è pagato, vero?! Altrimenti potremmo iniziare da costui per far rotolare qualche testa.

POSTO A SEDERE
Sedili in pelle grigia, classici di Alitalia.

A319 Alitalia

Il legroom è generoso. Il retro dei sedili è dispone dell’alloggiamento per i PTV, sebbene questi non siano installati. Tavolino a scomparsa classico e tasca portaoggetti con rivista di bordo (comprensiva di chewing-gum opportunamente incatramato tra le pagine).

A319 Alitalia – Armrest

A319 alitalia – Pocket and magazines

CATERING e MAIN MEALS
Da molto tempo non metto piede a bordo di un volo Alitalia, neppure su un semplice Milano- Roma, quindi mi mancano un pochino i termini di paragone.

LIN-FCO – Refershment: Diet Pepsi + sandwich (ham and cheese) + coffee

In Comfort class il servizio, ben svolto dal purser, prevede una bevanda fredda, una scelta tra sandwich salatini e biscotti (che abbiano reintegrato a lavoro  il dietista che sceglieva il ripieno dei panini!??) ed eventualmente una bevanda calda.

Sandwich (ham and cheese)

Continua a permanere – a distanza di anni la mancanza di succedanei ipocalorici dello zucchero a bordo dei voli Alitalia.

Sulla pepsi non mi esprimerò – per evidenti ragioni: gradevole invece il sandwich riscaldato che, per quanto preconfezionato è comunque meglio di nulla.

EQUIPAGGIO
Non posso parlare molto dei membri dell’equipaggio, visto che ho avuto modo di interagire solo con il purser: vale la pena sottolineare il buon inglese e la capacità di fare un servizio puntuale senza sbavature con il giusto modo di porsi (niente sbausciate milanesi o frasi romanacce). Perché non è sempre così?

ATTERRAGGIO

Approaching FCO from South at the sunset

Approaching FCO from South at the sunset

Approaching FCO from South at the sunset

Approaching FCO from South at the sunset

E se il lupo perde il pelo ma non il vizio, complice anche il lieve vento di maestrale e il conseguente atterraggio da sud su 34R, la puntualità va a farsi benedire e soltanto alle 20.55 raggiungiamo il gate al Terminal A.

GIUDIZIO COMPLESSIVO
In termini assoluti il volo rientra tra le esperienze discretamente positive: posto comodo, servizio ben fatto e catering accettabile. La puntualità resta purtroppo un neo molto pesante sulla performance odierna (25 minuti su un volo di poco più di un’ora). Viene da chiedersi se questo valga anche per l’economy class dietro. Altrimenti forse sarebbe lecito attendersi qualcosa di più.

2 risposte a “Alitalia : Milano Linate – Roma Fiumicino // Comfort Class

  1. giovanni schiaffino

    Ciao! Ma quando ti deciderai a fare un volo nella nuova Biz di Alitalia sul lungo raggio?🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...