Turkish Airlines : Warsaw F. Chopin – Istanbul Ataturk // Business Class [IT – Part 1]

Tested on TK1766 – WAW-IST (September 13)

TK1766 – WAW-IST Business Class (Teaser)

CHECK-IN
Ok, colpa mia. Grandissima colpa. Quando sei di fretta può succedere che tu sia in ritardo. A volte troppo. E così nonostante il pre-check-in online fatto la mattina, eccomi a correre in aeroporto con un volo che parte di lì a 55 minuti. I tabelloni elettronici riguardo al mio volo già recano la scritta “check.in closed”. Mi catapulto al banco informazione dove una tipa efficiente ma barbara nei modi si attiva e contatta la Turkish. Perché sono gold e perché sono in business class mi dice di recarmi al banco 241, lì qualcuno arriverà a breve e mi stamperà la carta d’imbarco. Volo….. al banco 241 in 2 minuti arriva un ragazzo giovane e cordiale. Gli porgo i documenti e chiedo se ce la facciamo; ribatte che dobbiamo farcela perché non è poi così tardi. Mi restituisce il passaporto e le carte d’imbarco, mi indica dove è il fast track per la business class e mi dice che avviserà lui al gate. Eccellente!

CONTROLLI DI SICUREZZA
Il fast track non è poi così fast. Un solo varco aperto e parecchie persone in coda. La macchina ai raggi per le valige procede estremamente a rilento e nessuno del copioso staff di sicurezza sembra davvero interessarsi genuinamente alle necessità dei passeggeri. Ci vogliono ben 15 minuti prima di riuscire ad oltrepassarli.

Un pochino meglio, ma non troppo per il controllo passaporti. C’è molta confusione su quali siano le corsie per i passaporti EU e quali per gli altri con un continuo trambusto che genera solo ulteriore confusione.

LOUNGE
Sorprendentemente il volo ancora non imbarca, così decido di dedicare qualche minuto alla lounge, giusto per dare qualche cenno di vita al mondo, soprattutto a chi con me ha temuto forse sperato che perdessi il volo.

La sala – lounge Bolero – si trova al piano inferiore con qualche vetrata che dà sul tarmac. Le dimensioni sono ridotto e anche a quest’ora – tutto sommato tranquilla – c’è un nutrito nugolo di persone. In compenso l’arredo minimale e le soffici poltrone rendono l’ambiente molto gradevole.

Tutto da rifare invece per la food and drink selection. Poco e nulla di entrambi, assolutamente inadatto per una lounge intercontinentale. Per me soltanto una coca zero mentre sfrutto il wi-fi (discreto) per relazionarmi con il mondo.

GATE
Gate A18, con imbarco ormai già avvenuto. Ci sono almeno 6 persone di turkish, tutte intente a completare le operazioni. In pochi secondi mi infilo nel finger per raggiungere la porta di bordo.

Il purser, una hostess e lo chef (donna) presentano i loro omaggi senza peraltro dare istruzioni o mostrarsi troppo celebrativi.

PUNTUALITA’
Partenza dal gate con 6 minuti di ritardo sullo schedulato e decollo spedito senza intoppi.

Qatar Airways A320 at WAW

Ukraine Arilines Embraer 190

LOT Polish Embreaer E190

Il cielo grigio sopra varsavia non regala emozioni di alcun tipo.

AEROMOBILE
A321 in livrea ufficiale con decisamente qualche anno. Non arriverò a parlare di vetustà ma non può dirsi un aereo nuovo. Gli interni sono stati rammodernati con le nuove colorazioni che alternano il blu navy e il rosso, ma resta ancora traccia degli inserti color carne, decisamente superati.

TK – A321 Business Class

La configurazione (convertibile) prevede due classi, business e economy, con la business configurata a 3 file (3-3 con cannibalizzazione dei posti centrali) e il resto della cabina deputato all’economy.

LOAD FACTOR
4 i passeggeri in business class mentre riempimento all’80% circa in economy class. 2 i passeggeri gold a bordo. La rotta ha evidentemente i suoi limiti.

POSTO A SEDERE
Come detto di tratta di sedili di economy riconvertiti con file in cui sono stati cannibalizzati i posti centrali. La cannibalizzazione però ha anche fatto sì che il tavolino centrale venisse proposto con dei poggia braccia sui lati esterni, così da affrancare decisamente l’originario poggia braccia allo schienale, aumentando dunque sensibilmente lo spazio per i passeggeri.

TK – A321 Business Class

Tra le features del sedile, oltre ad un ampio legroom, figurano il poggiapiedi (anch’esso color carne, reminiscenza di un passato) e il tavolino richiudibile con porta bicchieri separato.

TK – A321 Business Class

TK Business Class Seat

TK Business Class – Headphones

La manutenzione va decisamente rivista: il mio schienale si reclina ma non torna in posizione, mentre in un’altra fila il tavolino manca di un bracciolo sostenitivo, rendendolo inutilizzabile..

TK Business Class – Tray Table

CATERING e MAIN MEALS
Turkish Airlines è una compagnia un po’ atipica perché sebbene europea nella tipologia di aeromobili che utilizza verso le destinazioni continentali (tutti narrowbody con la sola eccezione del Londra), dall’altro offre un servizio che non è in linea con quello che propongono le major nostrane.

Dapprincipio vorrei spendere due parole sullo “chef” a bordo: io ignoro se costoro siano persone titolate, è indubbio che colpiscano favorevolmente chi viaggia con Turkish: eleganti in divisa da cuochi con tanto di cappello regolamentare offrono un tocco in più gradito.

TK Business Class – Chef

Il welcome drink è frutto di una intelligente selezione di bevande e colori: oltre ad acqua e champagne si possono ottenere soft drink a base di succhi di frutta, opportunamente allungati con soda.

TK Business Class – Aperitivo

TK Business Class – Aperitivo

TK Business Class – Raspberry soda

Sempre prima del decollo lo chef passa in cabina offrendo “turkish delights”, dolciumi tipici che personalmente io non amo, presentati in un simpatico involucro di carta.

TK Business Class – Turkish Delight

Iniziato il servizio, si parte come sempre dalla salviettina umida (forse troppo) e quindi con la distribuzione del menu’.

TK Business Class – Menu

TK Business Class – Menu

TK Business Class – Menu

In carta patinata di grammatura leggera, il menu’ ha un formato strano e si presente in un blu fin troppo accecante. Scorrendo le opzioni, l’offerta comprende un pasto completo più ovviamente le bevande.

Il catering è curato dai turchi (giocano in casa alla fine) della DO&CO, marchio di garanzia sulla qualità del cibo. Manca tuttavia una lista dei vini che io puntualmente non fotografo nonostante le richieste avanzatemi da alcuni FlyerZ lettori (stavolta non è colpa mia).

La tovaglietta è marchiata Turkish ma è decisamente di carta: sarei per dire che sebbene le europee non servano proprio la tovaglietta, forse è meglio niente piuttosto che questa, visto che sembra una di quelle cosiddette “della corsa”.

TK Business Class – Main Meal

Il meal viene proposto su un vassoio nero: la saliera è molto cheap (in pessima plastica) mentre il resto ha un ottimo impatto visivo con ceramiche squadrate in cui si presenta elegantemente il cibo.

Sul lato sinistro nell’ordine compaiono i formaggi, l’insalata ed il dessert, mentre dall’altra parte c’è la selezione di antipasti turchi.

Lo chef domanda quindi di fila in fila le bevande da servire mentre uno degli assistenti di volo distribuisce il pane con opportune pinze.

L’antipasto turco purtroppo annovera al suo interno melanzane, pietanza che io cordialmente non amo per cui mi limiterò a commentare il resto che risulta assai gustoso e delicato al tempo stesso.

TK Business Class – Main Meal – Entrèe

L’insalata, piatto sempre ostico per il catering di bordo, porzione microscopia a parte è colorata e altrettanto buona.

TK Business Class – Salad

Il vero piatto forte viene però servito seat by seat dagli A/V e va detto che se tutte le opzioni erano come il mio tournedos, alla DO&Co i complimenti non bastano. Carne eccellente, intingolo semplicemente apoteottico e sformato di patate da mille e una notte, il tutto accompagnato da verdure mista. 10 e lode.

TK Business Class – Main Meal – Main Course (Tournedos)

Quanto ai formaggi, per conto mio è sbagliata la scelta di una scodellina sì piccola: la porzione è buona e la selezione ottime, ma un piatto così ridotto non permette la giusta presentazione della portata.

TK Business Class – Main Meal – Cheese

Poco da dire sulla mousse, buona ma assolutamente anonima.

TK Business Class – Main Meal – Chocolate Mousse

EQUIPAGGIO
Dopo quasi 3 anni senza salire a bordo di un volo Turkish ero convinto che le vecchie ombre sul servizio fossero state risolte: debbo invece tristemente ammettere che il problema si ripropone né più né meno nei medesimi termini.

I membri sono tutti molto giovani e si vede subito che non manca loro la voglia di fare o la lena: quando ti parlano sono sempre sorridenti e desiderosi di aiutarti. L’apparenza è ottima, non c’è che dire.

Quello che manca tuttavia è il training, l’organizzazione ed il lavoro di equipe: si perdono spesso in un bicchier d’acqua, si confondono, dimenticano le cose e finiscono cone il proporre un servizio a tratti schizoide. Presi singolarmente sono tutti decenti e professionali, messi insieme appaiono come persone che lavorano a compartimenti stagni senza parlare per poi trovarsi nelle grane.

ATTERRAGGIO
Sempre fascinoso l’atterraggio a Istanbul con belle vedute sul Bosforo e sul Mar Nero.

Landing @ Istanbul

Landing @ Istanbul

Landing @ Istanbul

Landing @ Istanbul

Landing @ Istanbul

Landing @ Istanbul – Moschea Fatih

La vista è meritevole su entrambi i lati dell’aereo, quindi – se possibile – vale la pena di provare entrambe le opzioni.

GIUDIZIO COMPLESSIVO
Il giudizio è a toni chiari e scuri al tempo stesso: promossa l’esperienza a terra. Eccezionale il catering e lo spazio a bordo. Totalmente da rivedere la manutenzione a bordo del 321. Restano le solite pecche con l’equipaggio: non basta essere giovani, vogliosi ed educati… ci vuole anche organizzazione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...