A proposito degli esuberi Alitalia…

Abitualmente non amo parlare dello psicodramma di Alitalia, visto e considerato che se ne può leggere pressochè ovunque e non credo di poter dare un contributo prezioso alla questione.

Leggo tuttavia che esistono enormi sacche di resistenza al previsto piano di lavoratori in uscita – computato in circa 2000 – 2500 unità – che è condicio sine qua non per l’entrata in capitale di Etihad.

Pur comprendendo il grave dramma di lasciare 2000 persone senza un lavoro, non riesco davvero a capacitarmi come tutti costoro che si lamentano non tengano mai in considerazione il contesto, dove molta più gente resta sempre pù spesso a casa e senza alcun tipo di ammortizzatore.

Per non parlare poi di Alitalia stessa che dopo anni e anni di inutili piani industriali e fallimentari strategie resta ancora al palo. Ora che abbiamo trovato un possibile acquirente, soldo-dotato e di sicura capacità sul mercato, non varrebbe la pena ipotizzare che forse questi tagli sono davvero necessari? Una volta lo diceva il management, poi lo disse Fantozzi, quindi TPG, poi Lufthansa ed infine Air France…. magari qualcosa ne capivano!

2 risposte a “A proposito degli esuberi Alitalia…

  1. Come dissi ad un mio amico che andava ripetendo che lasciare a casa 2000 persone è inaccettabile: “o si lasciano a casa 2000 persone, Etihad la compra e Alitalia si salva, o non lo si fa, e a casa ci vanno tutti”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...