Il tour virtuale del B757 Aer Lingus

Google maps ha molte potenzialità ma ancora non si era visto utilizzarlo per fare il virtual tour dell’interno cabina di un aereo. A proporlo è per la prima volta la compagnia irlandese Aer Lingus.

Aer Lingus new business class onboard B757 (foto by http://www.emeraldmedia.co.uk )

Per celebrare il re-fitting dei suoi B757 e la nuova business class di lungo raggio, la Aer Lingus propone una vera e propria visita virtuale a bordo dell’aereo.

Aer Lingus B757 new business class (foto by http://www.businesspost.ie )

Il refurbishment della flotta dei B757 segue quello degli A330 dello scorso anno, offrendo così ai passeggeri un ulteriore comfort sui voli di lungo raggio.

Personalmente ritengo che il prodotto installato sia valido ma considero il refurbishment un passo azzardato, considerando l’età vetusta dei Boeing 757 (aerei certamente gloriosi ma che oggi sono sotto molti aspetti superati).

6 risposte a “Il tour virtuale del B757 Aer Lingus

  1. I 757 se non sbaglio sono ETOPS 120, stessa autorizzazione ottenibile dall’A321. Strano che Aer Lingus riconfiguri i 757, dal momento che un aereo sostitutivo c’è. Considerando anche che l’A321 fa parte della stessa famiglia di A319 ed A320 (con tutti i vantaggi che ne derivano), tutti modelli operati da Aer Lingus. Per quanto tempo è previsto che aerei di 18 anni di età media restino in flotta?

    • Ciao Stefano,
      concordo con tutte le tue giuste valutazioni.
      Credo che la previsione di durata in flotta sia inversamente proporzionale alle possibilità economiche, in questo caso molto esigue.
      A presto
      WF

      • Aer Lingus fa parte di IAG, che comunque mi sembra stia lavorando per avere una flotta relativamente moderna (vedi la dismissione degli A340-300 di Iberia).
        Certo, poi c’è British Airways che va in giro con quegli indecorosi 767, ma facciamo finta di nulla eh?🙂 Certo, un aereo ben configurato fa sparire qualche anno di età, questo va riconosciuto

        • Ciao Stefano,
          pur condividendo l’oscenità dei B767 di BA – di cui ho ampiamente scritto – giustifico alla stessa il fatto che l’ampia flotta giustifica il lungo tempo per il riammodernamento.
          Discorso che al contrario non vale per Aer Lingus.
          Su Iberia, mi astengo dai commenti, essendo più falliti che vivi!!

          A presto
          WF

          • Di Iberia so che rispetto a qualche anno fa la situazione è migliorata, la cura IAG inizia a dare i suoi frutti, anche se la strada è ancora lunga.
            Per quanto riguarda Aer Lingus so che era interessata ad acquistare A321neo o 737MAX (nella versione -9 immagino), ma è chiaro che non avendoli ancora ordinati, ed essendo l’uno alla fase dei voli di prova e l’altro non ancora costruito i tempi sono lunghi. Voglio sperare che la riconfigurazione dei 757 serva solo a “tenere duro” finchè non saranno disponibili aerei più nuovi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...